Riparazione: una scelta per il futuro.

February 11, 2019

Il pacchetto "ECODESIGN" è pronto. Se Parlamento e Consiglio non si opporranno, potrà essere presto realtà in Commissione Europea.

 

Lo abbiamo appreso al seguente link: https://www.repubblica.it/economia/diritti-e-consumi/diritti-consumatori/2019/02/09/news/la_ue_ai_produttori_di_elettrodomestici_non_togliete_dal_mercato_i_pezzi_di_ricambio_-218369296/

 

Siamo anche noi dell'idea che per una produzione e un consumo più consapevoli sia necessario lavorare anche nella direzione della tecnologia. Infatti non sono solo i rifiuti domestici, derivanti dai confezionamenti, ad impattare sul Pianeta. Lo sono anche tutti gli AEE che conferiamo alle piattaforme ecologiche: smartphone, televisioni, computer, frullatori, lavatrici ecc... 

 

Se è vero che la scelta del consumatore spesso è dettata dall'irrefrenabile voglia di possedere lo smartphone di ultima generazione, è anche vero che spesso si trova costretto a optare per l'acquisto di un nuovo prodotto, perché la riparazione del precedente è impossibile o addirittura troppo costosa. 

 

Dobbiamo cambiare direzione facendo formazione ai nostri clienti.

 

Se nella fase preliminare dell'acquisto, comunichiamo in modo chiaro ai nostri clienti che il prodotto è riparabile, velocemente e con poca spesa, con molta probabilità prima di acquistare un nuovo prodotto ci interpelleranno. L'apposizione di un'etichetta come quella che segue, potrebbe essere davvero utile al consumatore e al nostro Pianeta.

 

 

Oltre agli elettrodomestici standard, dobbiamo pensare anche ad altri prodotti che possiamo trovare oggi nelle nostre case, come le lampade a LED che a differenza delle vecchie lampadine, oggi ci permettono di rendere i prodotti riparabili riducendo la quantità di rifiuti da conferire alla piattaforma ecologica.

Si pensi ad esempio alle strisce flessibili: qualora non dovessero più funzionare a causa di un singolo LED, quindi di un singolo componente danneggiato, è possibile rimuoverlo e sostituirlo con una spesa minima, senza dover cambiare l'intera striscia flessibile.

Lo stesso discorso vale per tutte le schede elettroniche di qualsiasi dispositivo. 

 

Rendere i prodotti riparabili anche oltre la garanzia, permette agli appassionati di elettronica, di riparare i propri elettrodomestici quasi a costo zero. L'importante è dar loro la possibilità di reperire i pezzi di ricambio. 

 

Il reperimento dei pezzi di ricambio a volte è difficile e costoso e spesso con tempi di attesa che fanno spazientire il consumatore. Un buono stock di materie prime per le riparazioni è doveroso, non solo nei confronti dei nostri clienti, ma anche nei confronti del nostro Pianeta.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

SAVE THE DATE: 9-14 APRILE 2019 SALONE DEL MOBILE. MILANO.

April 3, 2019

1/9
Please reload

Post recenti

August 5, 2019

April 4, 2019

Please reload

Archivio