STRISCE FLESSIBILI A LED: come scegliere?

Trovare il prodotto giusto può essere difficile per chi non è del settore. Ma con questa piccola guida vogliamo esservi d’aiuto.


In genere, chi acquista strisce flessibili a LED lo fa per:


  • Illuminare

  • Decorare

Per chi vuole illuminare, gli aspetti più importanti da tenere in considerazione sono:


  • Quantità di luce emessa: i nuovi modelli di strisce flessibili a LED possono essere davvero molto luminosi, più dei tubi al Neon – anche se dobbiamo ricordarci che i LED emettono luce con un angolo di 120°, a differenza dei tubi al Neon che emettono luce con angolo di emissione pari a 360°. Ad elevata luminosità potrebbe essere una striscia a led con più di 2000 LM al metro lineare. Ovviamente, maggiore è la luminosità, maggiore è il consumo. Un dato più dettagliato corrisponde all’efficienza, perché c’è una grande differenza ad utilizzare LED da 110LM/W rispetto a LED da 80LM/W che sono obsoleti.


  • Resa cromatica: CRI o indice di resa cromatica. E’ assolutamente da prende in considerazione per chi vuole illuminare negozi, aree espositive, attività commerciali, reparti produttivi. Prodotti con un alto indice di resa cromatica ci permettono di vedere gli oggetti illuminati senza che ne vengano alterate le caratteristiche cromatiche. Consigliamo sempre l’acquisto di prodotti con un indice di resa cromatica superiore a 90, se ci riferiamo ad attività di cui sopra. Un indice superiore a 80 è invece adeguato all’illuminazione domestica e generale.


  • Effetto: esistono strisce flessibili che hanno un effetto di luce lineare e senza punti, altre invece i cui punti dei LED sono ben visibili. Più distanza c’è tra un componente LED e l’altro, più si rischia che l’effetto puntinato sia visibile anche ad occhio nudo, pur coprendo la striscia con un diffusore. Consigliamo sempre di adottare dei sistemi che prevedano il mascheramento dei led, o per luce riflessa o attraverso l’uso di coperture diffondenti. Questi sistemi permettono di evitare abbagliamento e quindi di garantire un maggior comfort visivo.


  • Installazione: il concetto è molto semplice. I LED producono calore, anche se meno rispetto ad una lampadina a incandescenza; una parte dell’energia utilizzata viene convertita in calore. Per questo motivo a partire dai 10W di consumo per metro lineare, il nostro consiglio è quello di installare le strisce flessibili su superfici dissipative, come per esempio l’alluminio.


Per chi cerca elementi decorativi è importante non sottovalutare quanto descritto nel punto “installazione”. Ci sono poi altri sistemi connessi ai led che danno la possibilità all’utilizzatore di personalizzare il proprio impianto di illuminazione:


  • RGB: tecnologia con LED che cambiano colore, grazie all’uso di telecomandi o applicazioni;

  • DIMMER: possibilità di aumentare e diminuire l’intensità della luce sempre con l’uso di telecomandi, applicazioni o potenziometri a parete;



In entrambi i casi è importante ricordarsi anche l’indice di protezione IP, che determina se un prodotto è solo per uso interno, in condizioni di assente o presente umidità o waterproof. Più l’indice è alto, più il modello è adatto all’umidità. L’indice di protezione fa riferimento anche all’accessibilità per contatto: è un fattore importante per la scelta di lampade già assemblate e a seconda della loro installazione. Questo aspetto lo vedremo nel prossimo articolo.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Shop

About Us

Contact

Stockists

Illuminazione a led

Shop online

Lightbox

  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Pinterest Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2017 Lights for babies by Luxelt Srl | Via Primo Maggio, 13 -23885 Calco (Lecco) Italy |+39 039 507627 | info@luxelt.com | p.iva 03171280138